Google+ Il Giullare Cantastorie - Scrittori, artisti e band emergenti: #Giullare News: Brescia: un milione e 500 mila caramelle blu elettrico. Scoperto dai NAS, che le caramelle blu sono tossiche e dannose in particolare per i bambini

domenica 27 luglio 2014

#Giullare News: Brescia: un milione e 500 mila caramelle blu elettrico. Scoperto dai NAS, che le caramelle blu sono tossiche e dannose in particolare per i bambini

Chi davanti ad una bancarella, durante le feste di paese o entrando in un negozio di dolciumi non è stato attirato da quelle caramelle blu elettrico cosparse di granelli di zucchero con un cuore di gomma da masticare e non gli è venuta voglia di assaggiarle? Belle da vedere, e quando le si mangia, poi ci si ritrova a sentir pizzicare la bocca, scoprendo che ci hanno colorato la lingua di blu. Divertente, specialmente per i bambini, che amano le caramelle, ma ahi noi, invece, questo tipo di dolci è davvero dannoso per la salute.

I carabinieri del Nucleo Antisofisticazione ( i NAS) di Brescia, hanno sequestrato un milione e 500 mila caramelle blu elettrico, contenente l' E133 (un colorante blu) superiore di 200 milligrammi per chilo, consentito per legge. Il colorante E133 (Blu Brillante FCF) è un prodotto di laboratorio, e originariamente lo si trova in polvere e solubile in acqua, viene utilizzato per la produzione di gelati, nei piselli, nei dolci e nelle bibite. Questo additivo (E133), fino a qualche anno fa era stato vietato in numerosi paesi ( Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Spagna, Svezia e Svizzera), perché è un colorante alimentare sintetico liquido ottenuto dalla distillazione del carbone per ricavare il coke, un combustibile utilizzato dalle industrie siderurgiche, e se combinato con la tartrazina (E102) si realizzano varie tonalità di verde.

Mentre l' Unione Europea (UE) ha dichiarato, che questo additivo, se usato in minime dosi, è innocuo dando il via libera alla sua produzione, il Nucleo Investigativo Alimentare, è di parere decisamente contrario, sconsigliando il consumo dell' E133 e consigliando di eliminare dalla dieta i prodotti che contengono il Blu Brillante FCF, in particolare per i bambini, perché può provocare nausea, insonnia, orticaria e nei peggiori dei casi causare persino problemi al sistema nervoso.

Il sequestro delle caramelle blu, ha portato una perdita di 40 mila euro alle case produttrici, ma è stato un enorme guadagno per la salute nostra e dei nostri bambini.

Lucia Borrello


Link utili: